pagnottelle crema nocciole

Pagnottelle dolci alla crema di nocciola – ricetta di Marco Bianchi

ricetta di marco bianchi

Le pagnottelle di Marco Bianchi con la crema di nocciole e cioccolato fatta in casa

Marco Bianchi, lo chef scienziato, è famoso per le sue ricette che “fanno bene”.
Lo abbiamo incontrato durante il suo showcooking per il progetto Forno Pubblico (leggi qui la nostra intervista) e ci ci ha mostrato dal vivo come preparare delle pagnottelle dolci alla crema di nocciola… insomma, pane e Nutella (quella bella&buona) fatti in casa!

chiacchiere-600x450 (1)

Chiacchiere di Carnevale – ricetta di Iginio Massari

ricetta chiacchiere

Chiacchiere, secondo la ricetta di Iginio Massari

Le chiacchiere di Carnevale sono strisce di pasta stesa o piegata su se stessa, fritta e cosparsa di zucchero, e si ritrovano in tutte le regioni con piccole variazioni nelle ricette e negli spessori, e con nomi che vanno dalle lattughe ai cenci, dai crostoli alle frappe, dai galeni alle bugie.

millefoglie di bugie

Millefoglie di bugie al caffè – Ricetta dei Red Carpet Cake Design

millefoglie di bugie

Millefoglie di bugie al caffé © Red Carpet Cake Design

Forse non tutti sapete che prima di diventare cake designer e decoratore sono stato attore e danzatore.
Nel 2009 eravamo a Cordoba, in Argentina, a presentare la performance La Sposa di Carta e un’amica ci portò ad assaggiare la torta Rogel, una strana millefoglie molto croccante, traboccante di dulce de leche e incoronata di meringa: stupefacente esperienza!

Goro, cialde al cardamomo dalla Norvegia

Ricetta dei goro norvegesi, le cialde di Natale al cardamomo

Goro norvegesi. Photo © Tine

Goro norvegesi. Photo © Tine

I goro sono una via di mezzo tra il biscotto e il wafer: croccante e sottile, ma di pasta ricca (la ricetta dei goro è a base di panna e burro) aromatizzata al cardamomo, sono il dono di Natale più gradito per i norvegesi.
Diversamente dalle nostre pizzelle o cialde per gelato e dai waffle di area belgo-tedesca, i goro non si fanno con una pastella semiliquida, ma con pasta che viene stesa col matterello, tagliata e impressa in una piastra incisa con motivi ornamentali.