Tovaglioli di carta o tovaglioli di stoffa: cosa è più ecologico?

Cosa fa meglio all’ambiente? Lavare dei tovaglioli di stoffa con dispendio di detersivo ed energia, o usare e buttare tovaglioli di carta? Ho fatto il mio test e i miei calcoli…

come lavare tovaglioli di stoffa

Nel mio percorso #zerowaste sto eliminando quanti più prodotti usa-e-getta dal mio quotidiano: fazzoletti, dischetti struccanti e assorbenti, pellicola e alluminio, carta da cucina… sui tovaglioli sono stata restìa perché l’idea di usarne a cena uno già usato a pranzo mi turbava.

Pensavo quindi che ne avrei lavati per ogni pasto, scelta che mi pareva molto poco ecologica.

Quando però ho parlato del fatto che non uso la tovaglia perché mi piace mangiare sul legno del mio tavolo e perché così non devo lavare niente, sono stata inondata di commenti e messaggi privati di persone che mi esortavano a prendere almeno l’abitudine dei tovaglioli di stoffa.

E così ho deciso di fare un test nell’arco di un mese: come l’anno scorso ho fatto febbraio senza supermercato, quest’anno ho fatto febbraio senza tovaglioli di carta.

Per essere sicura che ogni membro della famiglia usasse sempre il suo tovagliolo, ho adottato il metodo del color coding:

smacchiare tovaglioli di stoffa
Io uso l’arancione, mio marito il rosso, Pietro il viola e Mario il giallo.

Siamo partiti con l’idea di usare ogni tovagliolo per quattro pasti: ripiegato due volte su stesso presenta infatti quattro parti distinte. E per tenere il conto, ho segnato su una lavagna ogni tovagliolo messo a lavare con una X.

A fine mese, il risultato è stato sorprendente.

Siamo stati bravissimi ad usare con oculatezza i tovaglioli: ho messo a lavare i tovaglioli di stoffa in media ogni quattro giorni (consideriamo che a colazione ne vengono usati solo due e a pranzo solo uno). Quando usavamo quelli di carta, ne buttavamo uno a testa per pasto, quindi in quattro giorni sono dai 24 ai 28 tovaglioli a seconda chi quanti siamo in casa.

Questi tovaglioli sono di lino e pesano 40gr, e per calcolare quanto incidono sul costo del bucato ho considertao che la mia lavatrice fa carichi da 8kg. Sono 200 tovaglioli per un pieno carico.

Tovaglioli di stoffa vs tovaglioli di carta: quanto si risparmia in soldi?

Mettendo insieme di dati dei nostri consumi:

7 al giorno x 365 giorni = 2555 tovaglioli di carta in un anno

2555 : 250 = 10,22 pacchi di tovaglioli di carta in un anno

10,22 X 1,49€ = 15,22€ spesi in tovaglioli di carta in un anno

prezzo tovaglioli di carta

365 giorni : 4 giorni di durata = 91,25 giorni in cui ho lavato 4 tovaglioli di stoffa

4 tovaglioli di stoffa x 91,25 = 365 tovaglioli di stoffa lavati in un anno = meno di due carichi completi di lavatrice in un anno

costo elettricità per una lavatrice: circa 0,16€

costo detersivo per una lavatrice: circa 0,45€

0,16€ + 0,45€ X 2 = 1,06€ costo energia + detersivo per un anno di tovaglioli di stoffa

In questo schema potete vedere quanto consumano in media gli elettrodomestici più comuni; io faccio carichi da 8 kg invece che da 5, ma faccio anche meno cicli, quindi ho considerato di andare pari con questi calcoli.

Per il costo del detersivo, ho fatto il calcolo su quello che uso abitualmente, ovvero il Gran Bucato Ipoallergenico di USE Detersivi, che ha un tasso di biodegradabilità molto più alto della media dei detersivi comuni ed è, come dice il nome, ipoallergenico (riduce al minimo il rischio di reazioni e sensibilizzazioni): un flacone fa 22 lavaggi.

Insomma, dal punto di vista economico spendo 15 volte di meno usando tovaglioli di stoffa rispetto a quelli di carta!

Tovaglioli di stoffa vs tovaglioli di carta: quanto si risparmia in emissioni?

Scondo un’analisi di Treehugger, l’inquinamento e l’uso dell’acqua dietro alla produzione di un singolo tovagliolo equivalgono a:

1 tovagliolo di carta: 10 gr di emissioni + 0,3 lt acqua

1 tovagliolo di cotone: 1000 gr di emissioni + 150 lt acqua

1 tovagliolo di lino: 112 gr di emissioni + 22 lt acqua

Cosa notiamo?

Che il tovagliolo di carta appare molto più ecologico di quelli di stoffa, ma dobbiamo ricordare che lo usiamo una sola volta. In casa nostra un anno di tovaglioli di carta producono 10 gr X 2555 = 25.550 gr emissioni (orrore!).

Uso tovaglioli di lino e non di cotone, e ne ho 12 che uso a turni, e che confido dureranno qualche anno. 12 X 112 gr = 1.340 gr emissioni necessari a produrli in origine.

Secondo EthicalConsumer un ciclo di lavatrice = 270 gr emissioni

Quindi supponendo che userò questi tovaglioli di lino per 4 anni, le emissioni che avranno provocato attraverso la loro produzione e il loro lavaggio saranno: 1.340 gr + 270 X 8 = 3.500 gr

25.550 gr x 4 = 102.200 gr emissioni produzione 4 anni di tovaglioli di carta (nb – non sono contate quelle relative al trasporto, della produzione dell’imballaggio, dello smaltimento)

3.500 gr emissioni produzione + lavaggio per 4 anni di tovaglioli di lino

Quindi quanto si risparmia in proporzione?

102.200 : 3.500 = 29,2. Usare tovaglioli di carta ci costa 29 volte di più in emissioni rispetto a usare tovaglioli di lino.

Ecco quindi la risposta al mio test:

Usare tovaglioli di lino costa di meno ed è meno inquinante rispetto ad usare tovaglioli di carta.

come funziona detersivo ipoallerergenico

Questo post è stato realizzato con il supporto di USE Detersivi: Gran Bucato e ViaMacchia. Io uso abitualmente anche Saponaria Lavatrice Delicati e Capi Moderni Sportivi, tutti indicati anche per il bucato dei neonati.

Sono tutti detersivi ipoallergenici certificati da ISPE dopo patch test in purezza su volontari umani; gli ingredienti e i risultati dei test sono consultabili in ogni scheda prodotto.

I detersivi Use si possono comprare su Amazon, su Ebay, e molti negozi sul territorio.