Mariconda mantovana: brodo con gnocchetti di pane raffermo

Conoscete la mariconda mantovana? Scoprite la ricetta con il pane raffermo degna di un banchetto da re!

Difficoltà
facile
Costo
basso
Preparazione
45min
Cottura
2min
ricetta mariconda mantovana

Se le prime giornate autunnali vi fanno venire voglia di un buon brodo caldo e del perfetto comfort food non avete che da preparare la mariconda mantovana, la minestra semplice, buona e fumante fatta con il pane di recupero.

La “mariconda”: un’antica ricetta facile, ma degna di una regina

Della mariconda sappiamo da Isabella d’Este, grande cronista dell’epoca, che fu servita alle nozze di Ercole II d’Este nel 1529 con Renata di Francia. Grazie alle cronache di Isabella sappiamo che è uno dei primi piatti contenenti Parmigiano Reggiano ad essere tramandati per iscritto.

Dall’epoca di Isabella d’Este la mariconda si è diffusa nel Mantovano e in diverse zone tra il Bergamasco e il Bresciano. È una parente stretta degli gnocchi alla parigina, dei canederli in brodo e dei passatelli: tutte ricette che hanno in comune il recupero del pane e ingredienti semplici, ma nutrienti e taaanto buoni.

Se la preparate come faccio io, con il sacchetto del brodo (un vero tesoretto da tenere in freezer) avrete un piatto sontuoso, degno di una festa di nozze regale, a costo praticamente zero!

Ingredienti per 4 persone

Gli gnocchetti della mariconda hanno come ingrediente principale il pane raffermo ammollato nel latte. Se li preferite chiari potete tagliare via la crosta; io la tengo perché trovo che l’impasto sia più saporito.

  • circa 350 gr di pane raffermo
  • 1 tazza di latte
  • 1 uovo
  • 2-3 cucchiai colmi di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 1 noce di burro
  • noce moscata quanto basta
  • sale
ingredienti mariconda

Metodo

1. Versate il latte sul pane in una ciotola, e lasciateli riposare per qualche minuto.

pane raffermo per mariconda

2. Strizzate il pane e ripassatelo a fiamma bassa in una padella dove avrete fatto sciogliere il burro.

3. Quando il pane si sarà quasi ridotto a un impasto toglietelo dal fuoco, trasferitelo in una ciotola e aggiungete l’uovo mescolando finché non viene completamente assorbito.

impasto con uovo per mariconda

4. Aggiungete Parmigiano Reggiano, sale, pepe e noce moscata amalgamandoli nell’impasto. Lasciate riposare per circa un’ora.

impasto di pane per mariconda

5. Formate gnocchetti grandi all’incirca come un acino d’uva. Potete formarli a mano oppure con due cucchiaini come fossero piccole quenelle.

palline di impasto mariconda

6. Fate cadere gli gnocchetti nel brodo che sobbolle lasciandoli cuocere per uno o due minuti finché non risalgono a galla.

Trucchetto per quando avete fretta: se non avete tempo o voglia di fare una pallina alla volta, stracciate l’impasto con una grossa forchetta nelle ciotola, poi buttatelo nel brodo in ebollizione e separatelo con la stessa forchetta. Avrete una via di mezzo tra la mariconda e una stracciatella!

mariconda in brodo

Servite la mariconda fumante e… preparatevi a rifarla spesso a grande richiesta!

Potrebbe piacerti anche…

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!