Cheese toastie: toast al formaggio in padella

Come fare il perfetto cheese toastie in padella come lo farebbe un inglese: filante e saporitissimo!

Difficoltà
facile
Costo
basso
Preparazione
2min
Cottura
3min
cheese toastie all'inglese in padella

Come fare un toast al formaggio in padella, croccante fuori e con il formaggio fuso dentro?

Gli originali cheese toastie all’inglese sono tutto questo e anche di più, grazie alla spinta aromatica della senape (e del burro): un toast per la pausa pranzo veloce (ideale per gli studenti fuori sede!), una merenda indulgente, una cena di ripiego ma appagante quando il frigo è proprio vuoto!

Un consiglio: accompagnateli con i classici pickles, i cetriolini sottoaceto, perfetti nel loro contrasto con l’untuosità del formaggio.

La differenza tra grilled cheese sandwich, cheese toastie, jaffle, croque-monsieur e croque-madame… e quesadilla

In America si chiamano grilled cheese sandwich e nel Regno Unito semplicemente toastie; qui a volte sono accompagnati dai baked beans, i fagioli in scatola che compaiono anche a colazione.

In Australia e Sud Africa i toastie sono chiamati anche jaffle e per prepararli si usa una pressa che ne sigilla i bordi. Si fanno in campeggio sul fuoco vivo e possono contenere qualsiasi cosa… ne ho visti anche ripieni di spaghetti!

jaffle sudafricani
I jaffle sudafricani si fanno dentro una piastra rotonda da mettere direttamente sul fuoco… (foto © The South African)
… e quelli australiani sono tipicamente quadrati (foto © Australian Pork)

Il croque-monsieur francese contiene anche prosciutto, è ricoperto di besciamella e formaggio e viene grigliato in forno per un toast in versione grandeur. Con un uovo sopra diventa un croque-madame.

Croque-monsieur a sinistra e croque-madame a destra (foto di OggiRicucinoIo.com). Per la ricetta e tutti gli altri tipi di “croque”, leggete questo post di OggiRicucinoIo.com

Il principio di tostare in padella un carboidrato ripieno di formaggio vale anche per la quesadilla (“piccola cosa formaggiosa”) messicana: al posto del pane si usa una tortilla ripiegata a metà, riempita di formaggio e volendo anche di verdure e carni varie. Provatela con la mia ricetta delle tortilla fatte in casa.

quesadilla con funghi e spinaci
Quesadilla con funghi e spinaci (foto © MyGourmetConnection)

Quali formaggi usare per il toast al formaggio

Io preparo i nostri cheese toastie gli avanzi dei formaggi, che ammorbiditi e resi filanti dal calore, daranno il meglio di sé senza sprechi.

Vi consiglio solo di usare formaggi come:

  • cheddar
  • pecorino
  • grana
  • parmigiano
  • caciotta
  • provola
  • fontina
  • raclette
  • edammer
  • groviera
  • gouda

Anche mescolati: basta grattugiarli sui fori grossi della grattugia o tagliarli a fettine sottili, ad esempio con il pelacarote.

Non vanno bene invece formaggi freschi e umidi come mozzarella, ricotta, robiola, feta, sardo fresco, primosale o Philadelphia.

Ingredienti per 2 cheese toastie all’inglese in padella

ingredienti cheese toastie
  • 4 fette di pane carré
  • burro (circa 5 gr per fetta di pane)
  • 2 cucchiaini di senape tipo Digione
  • formaggio a pasta dura tipo cheddar, fontina, toma o emmenthal

Metodo

1. Imburrate un lato del pane e spalmate la senape sull’altro (il lato imburrato resterà all’esterno)

2. Mettete il formaggio sul lato con la senape

3. Imburrate un’altra fetta di pane e usatela per chiudere il toast, lasciando all’esterno la parte imburrate; premetelo leggermente.

4. Scaldate una padella e quando è ben calda poneteci i toast facendoli tostare per due-tre minuti per lato, premendoli e rivoltandoli aiutandovi con una spatola.

cheese tostie in padella
Nel toastie di mio figlio c’è anche del prosciutto cotto

I toast devono essere ben dorati su entrambi i lati, con il formaggio sciolto al punto da filare se li rompete a metà.

cheese toastie in padella

Venite a vedere come li preparo nel video su Instagram, dove potete seguirmi e trovare tante altre ricette e tutorial!

cheese toastie sasha carnevali

Potrebbe piacerti anche…

Cakemania, eco food blog di Sasha Carnevali