Come sfruttare il limone (fino all’ultima goccia)

Come sfruttare al massimo i limoni ricavando tutto il succo e il meglio delle scorze senza sprecare nulla? Ecco i metodi facili per conservare tutte le loro proprietà e avere sempre l’aroma del limone a portata di mano.

come riciclare le scorze di limone
Il sole in cucina

C’è un modo per spremere un limone… come un limone?

Insomma, come possiamo sfruttare i limoni senza sprecarne nemmeno un po’? La scorza del limone, spessa e compatta, fa in modo che questi agrumi possano durare a lungo in cucina. Avete notato che quando ne grattugiamo la buccia tendono ad asciugarsi e a indurirsi fino quasi a diventare inutilizzabili?

Una volta tagliati, poi, perdono la freschezza e le loro qualità aromatiche se non vengono conservati nel modo giusto e soprattutto se lasciati lì mezzi spremuti…

Come conservare i limoni

I limoni interi hanno vita più lunga se conservati in frigo, nel cassetto della frutta.

A maggior ragione i limoni tagliati a metà devono essere conservati in frigo, perché se lasciati esposti all’aria avvizziscono in poche ore – soprattutto se spremuti solo in parte (magari per ricavarne solo poche gocce per il tè).

Ecco diversi metodi con cui potete sfruttare fino in fondo i limoni mantenendo il loro gusto e la loro freschezza senza sprechi.

Come sfruttare i limoni per tutto il loro succo

Per utilizzare il limone al meglio e non sprecare nulla potrete adottare questi due metodi:

come conservare i limoni tagliati
  • conservate le fettine di limone in freezer: disponete le fettine di limone su un riquadro di carta forno, ripiegate ordinamente la carta in modo che le fette di limone siano completamente avvolte e non prendano aria. Potrete staccarle facilmente dalla carta forno (se le conservate in freezer su un piattino non sarà così facile) ogni volta che vi serve qualche fetta di limone per il , per decorare una originale crostata, per bibite o cocktail come il gin tonic, Pimm’s Cup etc.
come conservare le fettine di limone
La carta-forno aiuta a conservare le fettine di limone in freezer…
conservare le fettine di limone in freezer
… e facilita il distacco quando dobbiamo utilizzarle
  • tagliate il limone a spicchi o fettine per utilizzare solo la quantità necessaria, e conservate il resto capovolto su un piattino da caffè in frigo, in modo che la parte tagliata non prenda aria: vi sconsiglio accoratamente di tagliare un limone a metà per spremerne solo poche gocce, perchè in questo modo si rompono le fibre del frutto, che assume subito un gusto cattivo e deperisce prima del tempo.
come conservare il limone
Sciupare un limone per spremere poche gocce? Non più, tagliandone solo gli spicchi o le fettine che ci servono!

Come conservare il succo di limone

Il succo di limone deve essere utilizzato subito e, se avanza, non deve restare esposto all’aria per non perdere il suo aroma e le proprietà organolettiche.

Il succo di limone avanzato deve essere assolutamente filtrato perchè la presenza della polpa rotta fa irrancidire il suo sapore: prende di vecchio e amaro.

Il succo avanazto può essere conservato in frigo per un giorno chiuso in unbarattolino di vetro, oppure in freezer nelle vaschette del ghiaccio. I cubetti di succo di limone possono essere usati per rinfrescare una bibita o (una volta scongelati) per fare la maionese o per altre ricette che richiedono il succo di limone.

Per spremere il limone in modo efficace e senza sprechi vi consiglio due metodi che rendono l’operazione molto semplice a seconda della quantità che vi occorre:

spremiagrumi in legno

E le scorze di limone? Se in cucina restano le bucce di quegli splendidi limoni amalfitani dalla scorza ricca di oli essenziali o di quelli freschi e sodi usati per preparare i lemon bars, la tarte al limone e rosmarino o il lemon curd della nonna, potranno essere riciclate facilmente con un metodo davvero senza sprechi.

Come riciclare le scorze di limone

Le scorze dei limoni biologici o di quelli che non hanno subito trattamenti chimici sono le uniche che possono essere riciclate completamente.

È possibile riciclare le scorze intere (bianco compreso) per la canditura, oppure è possibile pelare la zeste, cioè la parte più esterna e ricca di oli essenziali.

Il procedimento è molto semplice.

Come riciclare le scorze dei limoni: il procedimento

  1. Lavate i limoni, eventualmente con una spazzola per piatti se c’è quel tipico “nero” della buccia, e poi asciugateli. Cercate di non strofinare in profondità per non disperdere gli oli essenziali.
  2. Se desiderate candire le scorze tagliate al vivo i limoni in modo da averle più spesse possibile: qui l’albedo serve tutto!
  3. Pelate le bucce con un pelacarote per fare delle strisce o con una grattugia per ottenere una polpa fine, evitando la parte bianca e amara (l’albedo).
  4. Se usate il pelacarote tagliate finemente le scorze (all’incirca come la grana del cous-cous, oppure a julienne) su un tagliere pulito con un coltellino affilato o con la mezzaluna.
  5. Se usate la grattugia eviterete che i frammenti di scorza finiscano nei fori (in particolare quelli a fiore con le punte aguzze) proteggendoli con un foglio di carta-forno. Basterà un piccolo riquadro di carta che verrà sì buttato, ma che non farà sprecare nulla della preziosa scorza.
come si sbuccia un limone
Io amo moltissimo il mio pelacarote e la mia grattugia: li uso da quasi 20 anni! Li trovate nello shop di Cakemania su Amazon.
come riciclare le scorze dei limoni metodo cakemania
Un aiuto dalla carta-forno

Come essiccare le scorze dei limoni (4 modi)

Potete essiccare le scorze almeno in 4 modi:

  • Se usate l’essiccatore disponete le scorze sui vassoi dell’apparecchio e seguite le istruzioni della casa produttrice.
  • Se usate il forno distribuite le scorze sminuzzate su una placca e sfruttate il forno ancora caldo dopo la cottura di qualcos’altro.
  • Potete approfittare del calore del termosifone appoggiandoci sopra i riccioli di scorze: in 24 ore saranno perfettamente asciutte e croccanti.
  • Se viveve in una zona dal clima secco e ventilato le scorze possono essere lasciate asciugare all’aria durante una giornata di sole coperte da una garza o un telo leggero per ripararle dagli insetti.

In tutti i casi le scorze sono pronte quando risultano completamente essiccate e ben sgranate.

Questo trito di scorze di limone può essere usato ogni volta che si vuole aggiungere l’aroma naturale del limone (ma non la sua acidità) a una tazza di tè e a molte altre preparazioni.

Come conservare le scorze di limone riciclate

Le scorze di limone sminuzzate o in riccioli possono essere conservate:

  • se essiccate completamente, in un barattolo di vetro o di latta chiuso ermeticamente (per un anno abbondante);
  • se grattugiate fresche, in freezer, da sole o mescolate allo zucchero (per 6 mesi).
come riciclare le scorze di limone metodo cakemania
Zucchero e scorza di limone grattugiata: un barattolo in freezer pronto per il prossimo dolce!

Come utilizzare le scorze di limone riciclate

Le scorze di limone si usano come aroma completamente naturale:

  • aggiunte allo zucchero per , tisane e bevande rinfrescanti (circa 1 cucchiaino di scorze per etto di zucchero); in casa mia un ricciolo di scorza non manca mai nemmeno nel caffè lungo fatto nela pressa francese;
  • unite a un trito di prezzemolo e aglio per fare la gremolata della ricetta dell’ossobuco alla milanese;
  • come ingrediente di flan, crostate e torte;
  • nel latte (che andrà poi filtrato) che si usa per creme e budini in pasticceria;
  • in infusione nell’olio extravergine d’oliva per profumare a crudo le verdure o un piatto di pesce (circa 2 cucchiaini per la bottiglia da 0,75 l.);
  • nel sale con erbe aromatiche per insaporire i piatti secondo il gusto personale;
  • e infine come digestivo: fatte bollire in una tazza d’acqua con una foglia di alloro e qualche seme di finocchio, diventano un “canarino” imbattibile.
digestivo fatto in casa

Come usare le foglie di limone in cucina

foglie di limone in cucina

Le foglie di limone sono profumatissime: basta toccarle per avere sulle mani una fragranza fresca e agrumata piacevolissima (meglio di qualsiasi eau de toilette, nella mia umile opinione).

Le foglie di limone si possono usare:

  • nei curry (al posto delle foglie di kefir lime, in Italia diffcili da trovare)
  • negli spiedini, tra un boccone di pesce e l’altro, come si fa con l’alloro per quelli di carne
  • nel fondo di cottura delle polpette (suggerimento della lettrice Ghita Lucariello: olio, cipolla, foglie di limone, polpette)
  • per fare involtini di pesce
  • sul fondo del cestello in cui si cuoce del pesce al vapore

E quando è tutto finito… ecco come usare i limoni esausti!

Prima di buttare via un limone sbucciato e spremuto fino all’ultima goccia, possiamo fargli fare ancora tre cose…

manicure con il limone unghie

Usarlo per schiarire le unghie come manicure naturale…

pulire rame con limone

Per lucidare pentole e stampi di rame…

limone in lavastoviglie

Per togliere gli odori nella lavastoviglie (si mette insieme alle stoviglie sporche priam del lavaggio e si butta a ciclo terminato).

Potrebbe piacerti anche…

10 cose + 1 da fare con gli scarti di cucina che normalmente butti via

Torta vegana con scarti della centrifuga

Yogurt fatto in casa senza yogurtiera (anche senza elettricità!)

Yogurt fatto in casa senza yogurtiera tutorial cakemania

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!