Come mi preparo al Natale: i nostri riti di famiglia (con un aiuto da TroppoTogo)

Ogni famiglia ha i suoi riti natalizi: i nostri sono un misto di italiano e americano, come la nostra famiglia, e un melting pot tra Natale e Befana. Curiosi? Leggete qui…

cuccia gatto star wars
Unisciti al lato oscuro – abbiamo i gatti.
Questa è la cuccia-Morte Nera che ho preso su TroppoTogo per Ninja: come si vede dal suo sguardo perfido, è subito entrato nel ruolo!

C’è chi costruisce presepi grandi come campi da calcetto, chi non manca la messa di mezzanotte, chi aborre ogni ricorrenza religiosa e celebra il Festivus con un palo di alluminio in salotto e chi come me è cresciuta in una casa dove una nonna diceva che i regali li portava Gesù Bambino e l’altra nonna diceva che li portava Santa Claus.

A me piaceva di più l’idea del vecchio pancione con la fluffosa barba bianca, quindi la mia letterina la mandavo al Polo Nord invece che a Betlemme. E son sempre stata accontentata (per fortuna)!

Come mi preparo al Natale: riti di famiglia

Il bello delle tradizioni è che le vecchie si possono arricchire con quelle nuove: a quelle che mi porto dietro dalla mia infanzia ne ho aggiunte altre, create con i miei figli, che rendono tutto il mese di dicembre il più emozionante dell’anno.

Ci sono sette riti imprescinbili nella mia famiglia:

  • il calendario dell’avvento preparato insieme al piccolo: programmiamo 24 attività da fare tutti insieme dal primo alla Vigilia, e mettiamo i bigliettini nelle taschine del nostro storico calendario di stoffa… insieme a delle caramelle
  • comprare almeno una decorazione nuova per l’albero ogni anno
  • fare l’albero durante il ponte dell’Immacolata, ascoltando Bing Crosby, Frank Sinatra e Ella Fitzgerald che cantano White Christmas, Rudolph the red-nosed reindeer e Jingle Bells
  • fare i biscotti per la colazione di Natale il giorno della Vigilia: io impasto, i bambini tagliano con le formine e decorano, io inforno
  • dopo cena, sistemare le calze vicino al camino: Babbo Natale le riempie con piccoli regali e dolcetti
  • prima di andare a dormire, lasciare un piattino di biscotti e un bicchiere di latte (o whisky, se fa molto freddo!) per rifocillare Babbo Natale, e una carota per le renne
  • la mattina di Natale, aprire i regali solo quando siamo tutti insieme – sulla calza invece non c’è embargo: liberi tutti!

Come si capisce dalla lista qui sopra, il nostro Natale è laico e materialista: ci regaliamo esperienze e oggetti con lo scopo di farci sorridere e divertire prima di tutto.

Regali di Natale su TroppoTogo

Conoscete TroppoTogo, il negozio online di regali e gadget che -appunto – fanno sempre sorridere chi li riceve? Quando siete di cattivo umore fatevi un giro sul sito: troverete talmente tante idee-regalo divertenti e ridicole (nel senso migliore del termine) che non potrete fare a meno di sorridere anche voi 🙂

Per il calendario dell’Avvento mi pare corretto dividerci le caramelle così come ci siamo divisi la scelta delle attività. I figli sono dei fanatici dei marshmallow, quelli alla banana in particolaremarshmallow banana… e noi grandi abbiamo diritto alle gelatine al prosecco!gelatine prosecco

Per la decorazione nuova di quest’anno ho adocchiato questo lama: come si fa a non sorridere vedendo la sua espressione serafica?decorazione natale lama Stessa cosa per il Buddha da appendere all’albero!

decorazione natale buddha

Per lo snack di Babbo Natale e le renne c’è l’opzione cioccolatini a forma di carote e Rudolphcioccolatini rennaE per le calze? Mi permetterei di suggerire a Babbo Natale i canovacci con le rock star – almeno per la mia…canovaccio rock star E ora ditemi: quali sono i riti natalizi della vostra famiglia? C’è qualcosa che possiamo copiarvi? 🙂

(Post in collaborazione con TroppoTogo)