Tartufi afrodisiaci al tartufo nero (vero, ma costa poco!)

Sì, contengono tartufo vero questi morbidi cioccolatini dal gusto raffinatissimo e lussurioso. Un’unione strepitosa che accende tutti i sensi, coronamento memorabile dopo una cena speciale o un regalo esclusivo che non passerà inosservato.

Difficoltà
facile
Costo
alto
Preparazione
40min
Cottura
5min
cioccolatini tartufo
Morbidi cioccolatini afrodisiaci al tartufo nero.

La ricetta dei tartufi afrodisiaci al tartufo nero

Questi tartufi hanno anche tre vantaggi:

  1. sono facili da preparare (si tratta di una ganache 1:2)
  2. sono molto più economici di quanto non sembri presentandoli e assaggiandoli
  3. sono particolarmente durevoli: si conservano per due-tre settimane in frigo o a una temperatura ambiente inferiore ai 20 gradi, preferibilmente in una scatola, protetti da carta-forno.

Il segreto del loro aroma? Una piccolissima quantità di burro tartufato. Si trova nei supermercati, in piccoli barattoli che costano circa 5€; potendo, scegliete quelli che contengono tartufo vero, non solo l’aroma.

Il cioccolato deve essere fondente ma non amaro, o il gusto finale dei bonbon sarà troppo forte. Assaggiate la vostra ganache una volta che avrete unito il burro tartufato: se vi pare amara aggiungete un cucchiaino o due di miele caldo.

Ultima e fondamentale raccomandazione: usate dei guanti di lattice per schermare il calore delle mani, e che siano davvero della vostra misura o non riuscirete a lavorare bene le palline.

Ingredienti per circa 60 tartufi al cioccolato e tartufo:

  • 200gr panna
  • 400gr cioccolato fondente
  • 15gr burro tartufato
  • q.b. cacao in polvere per la finitura

Metodo:

  1. Spezzettate o tritate grossolanamente il cioccolato e mettetelo in una grossa ciotola.
  2. Mettete la panna sul fuoco e portatela ad ebollizione (ricordatevi che si comporta come il latte: le piace scappare dalla pentola!).
  3. Nel frattempo mettete il burro in una fondina.
  4. Versateci sopra due cucchiai di panna calda e mescolate per far sciogliere il burro; schiacciate gli eventuali pezzetti di tartufo con una forchetta in modo da renderli più piccoli possibile, per una vellutata consistenza finale dei cioccolatini.
  5. Versate la panna bollente sul cioccolato e mescolate con una spatola per sciogliere tutto in maniera omogenea.
  6. Aggiungete il mix di panna e burro tartufato e amalgamate.

    Mescolate la ganache con il burro tartufato Photo © Cakemania®
    Mescolate la ganache con il burro tartufato. Photo © Cakemania®
  7. Mettete la ciotola in frigo a rassodare per almeno quattro ore.
  8. Preparate la vostra stazione di lavoro setacciando in una fondina qualche cucchiaio di cacao in polvere, avendo pronti un cucchiaino o uno scavino da frutta e la scatola o il piatto di portata in cui riporrete i vostri tartufi, e infilate i guanti di lattice.
  9. Prelevate dalla ganache raffreddata (e quindi abbastanza ferma per essere modellata) una quantità di pasta pari a una grossa ciliegia, fatela rotolare brevemente tra i palmi delle mani per creare una pallina, passatela nel cacao e riponetela nella scatola.

I tartufi così realizzati si conservano per due-tre settimane in frigo o a una temperatura ambiente inferiore ai 20 gradi.

Potrebbero interessarvi anche…

La perfetta torta di San Valentino torta-cuore-cioccolato-san-valentino

Torta Cassis Royal firmata Eric Lanlardchocolate_cassis_royale