Budino di orzata

Un budino davvero fresco, leggero e piacevole: un dolce estivo pronto in pochi minuti, facilissimo da prepare con soli due ingredienti.

Difficoltà
facile
Costo
basso
Preparazione
4h
Cottura
5min

budino di orzata

La ricetta del budino di orzata

Mi è venuta in mente perché a mio marito piace tantissimo l’orzata fatta con sciroppo e acqua ghiacciata, soprattutto quando fa molto caldo: segno subito 100 punti-mogliettina se gliela porto mentre sta leggendo, la sera.
E prendendo spunto da uno dei primi budini della storia, il flummery, progenitore del biancomangiare fatto con mandorle e acqua di cottura dell’orzo – ho semplicemnete fatto qualche esperimento con amido di mais per addensare, acqua e sciroppo d’orzata.

Lo sapevi?

L’acqua di orzo, digestiva e antiminfiammatoria, si beve da sempre in tutto il mondo:

  • Gli antichi greci la chiamavano kykeon, ed era consumata abitualmente dai contadini
  • Nel Punjab (India) si chiama sattu
  • Nel sud-est asiatico viene aromatizzata con lime
  • Gli inglesi fanno bollire con l’orzo della scorza di limone, e ne aggiungono il succo insieme a dello zucchero per ottenere una bevanda dissetante chiamata barley water o barley tea

Questo budino di orzata, come gli sciroppi che si trovano in commercio in Italia, ha il classico aroma di mandorla, che viene aggiunto per dare sapore a una preparazione che altrimenti sarebbe parecchio blanda.

budino di orazata flummery
Ho fatto il mio budino di orzata usando un antico stampo inglese di ceramica, come un vero “flummery”

Ingredienti per un budino di orzata per 6 persone:

  • 750ml acqua
  • 40gr amido di mais
  • 100gr sciroppo di orzata

Metodo:

  1. Mettete l’amido di mais in una casseruolina e versateci sopra 3 cucchiai dell’acqua.
  2. Mescolate per sciogliere bene l’amido, poi unite lo sciroppo, mescolate e aggiungete il resto dell’acqua.
  3. Portate sul fuoco e, sempre mescolando (l’amido fa facilmente i grumi), fate bollire per un minuto o due.
  4. Versate in uno stampo bagnato (con acqua o con del rhum, o altro alcolico a vostro piacere) per poter sformare con più facilità il vostro budino di orzata una volta che si sarà rassodato in frigo.
  5. Servite con della succosa frutta fresca come fragole, pesche, ciliegie o una colorata macedonia.

Potrebbe piacerti anche il budino di cioccolato facile facile

budino al cioccolato
Budino al cioccolato facile facile
Cakemania, eco food blog di Sasha Carnevali