Tuo figlio non vuole il ciuccio? Prova il Philips Avent ultra air: a casa nostra ha fatto il miracolo!

Ciuccio: Santo Subito® andrebbe fatto, con monumenti equestri in tutte le piazze. Ve lo certifica una che su tre figli ne ha avuto solo uno che lo prendeva…

ciuccio Philips Avent Ultra Air

Federico il Grande (nessun riferimento storico è stato maltrattato per questo post) amava il suo ciuccio.
No, fatemelo dire meglio: era ossessionato dai suoi ciucci. Quando andava a dormire ne aveva uno in bocca e due in mano, di quelli in caucciù marrone, più un biberon di succo di frutta annacquato, una bambola e un gattino di peluche: non entrava nel lettino senza “ciucci-juicy-bimba-miao”.

NOTATE MOLTO BENE:
abbiamo commesso un peccato capitale lasciandogli il succo di frutta a letto, e sono la prima a mettermi alla gogna pubblica affinché tutti gli altri genitori vedano il nostro cattivo esempio, ci tirino i pomodori marci e soprattutto non ci imitino. Lui, poverino, ha avuto perfino i dentini da latte non ancora nati intaccati dalle carie.

Federico era un bambino senza sonno e volitivo: senza il ciuccio avremmo fatto una vita grama.

Pietro il Medio, detto “radio accesa” perché parlava sempre, non l’ha mai voluto. Prima c’era il seno della mamma e, quando non c’era più quello, c’era la possibilità di lavorare su un vocabolario forbitissimo già a 12 mesi. Abbiamo fatto vita grama.

Mario il Piccolo non ha mai voluto il ciuccio. C’è una foto di lui neonato con la mia mano che glielo tiene “delicatamente” in bocca sperando che attecchisca. Non ha funzionato, abbiamo fatto vita grama.

 

Fast foward: da mamma a nonna

Philips Avent Ultra Air

Il mio nipotino Pietro il Terzo (dopo mio suocero e mio figlio) è completamente diverso da suo padre Federico: dorme tutta la notte, è arrendevole e… non vuole il ciuccio.
No, fatemelo dire meglio: non ha mai voluto il ciuccio, finché non ha provato l’ultra air che Philips Avent ci ha mandato per testarlo proprio su di lui.

Dopo nove mesi di rifiuti su ogni modello e marca (ha uno zio farmacista, quindi quando dico “ogni modello e marca” non faccio sconti), si è innamorato istantaneamente di questo succhietto leggero, morbido e areato.

Da un mese è il suo mai-più-senza. Non so cosa lo abbia conquistato dopo tutti quelli che ha scartato:

  • La tettarella piatta in silicone dalla forma simmetrica rispetta il suo palato e i suoi denti?
  • Lo scudo a larghi fori che consente il massimo flusso d’aria, lasciando le labbra e la pelle asciutta?
  • Il fatto che sia particolarmente facile prenderlo in mano e gestirlo in autonomia?

Non lo sappiamo perché non parla ancora, ma a caval donato non si guarda in bocca/squadra che vince non si cambia/don’t ask don’t tell.*

succhietto Philips Avent Ultra Air

Se anche il vostro bambino o la vostra bambina finora ha rifiutato il ciuccio, vi consiglio di provare il Philips Avent ultra air perché se ha funzionato in un caso senza speranza come il nostro, potrebbe funzionare anche per voi!

Informazioni utili sul ciuccio Philips Avent ultra air

Questi succhietti sono disponibili in due misure:

  • 0-6 mesi
  • 6-18 mesi

La tettarella è ortodontica e senza BPA

Il 98% dei bambini accetta il ciuccio Philips Avent ultra air, e il 97% delle mamme lo consiglierebbe ad altre mamme – per questo ha ottenuto il bollino “consigliato dalle mamme di FattoreMamma”.

La confezione contiene due ciucci e può essere usata per sterilizzarli: si mettono i succhietti ben lavati nel contenitore con 25 ml di acqua, e si scaldano al microonde a una potenza di 750-1.000 W per 3 minuti. Si lasciano raffreddare per 5 minuti, quindi si getta l’acqua. A questo punto i succhietti sono pronti per essere utilizzati. Comodissimo quando si è in giro, perché ogni bar e ristorante può farlo per noi!

Dove comprare il ciuccio Philips Avent ultra air?

  • Nelle farmacie e nei negozi di articoli per l’infanzia (sul sito Philips c’è lo store locator per trovare il più vicino a casa: basta inserire il CAP)
  • Su Amazon.it, a questo link

*Tre proverbi sono stati maltrattati per questo post

(Post in collaborazione con Philips Avent)

Ti potrebbe piacere anche questo post:

Adesso so perché i nipoti sono la felicità assoluta dei nonni

Il giorno che è nato Pietro il Terzo e ho scoperto una cosa che non avevo capito prima