Come si fa una torta soffice

Cosa rende buoni i “dolci da credenza”? La consistenza! Non è facile da ricordare solo perché fa rima: sappiamo tutti che quello che vogliamo da una torta è che sia soffice e vaporosa…

(Post sponsorizzato)

Come si fa una torta soffice?

Dal vocabolario Treccani:
sòffice: agg. – Che cede dolcemente alla pressione, conservando nel comprimersi una maggiore o minore elasticità: guanciale, materasso s., un s. strato d’erba, di foglie; pane s., morbido, ben lievitato.

Cosa rende soffice una torta?

La risposta è l’aria, come in ogni cosa soffice – dalle spugne al nostro cuscino preferito, al pane ben lievitato.
Quindi per avere una torta soffice dobbiamo incorporare aria nell’impasto.

Come si incorpora aria nell’impasto?

planetaria

In due modi:

  • meccanicamente – montando con fruste elettriche o a mano (ad esempio ai tempi antichi si usavano piccoli fasci di saggina per montare la panna!)
  • usando gli ingredienti giusti alla temperatura giusta – farina 00 tagliata con amido o fecola (il mix è più leggero), lievito, uova a temperatura ambiente, burro o margarina morbidi

Montare bene gli ingredienti giusti significa ottenere una torta soffice. Questa è la sequenza:

  1. Bisogna sempre partire dalla parte grassa e montarla con lo zucchero, che con la sua grana dura riesce a “rompere” burro e margarina incorporando aria. Velocità delle fruste: alta.
  2. In seguito si aggiunge un uovo alla volta, possibilmente già sbattuto; le uova successive si aggiungono solo quando quello precedente è già perfettamente incorporato, altrimenti il composto impazzisce e si straccia. Velocità delle fruste: media.
  3. Per ultimo si unisce il mix di farina, sale, lievito ed eventuali aromi o cacao già setacciati insieme, in tre-quattro fasi. Velocità delle fruste: bassa, o meglio ancora a mano con un cucchiaio di metallo o una spatola di silicone, con movimenti dall’alto verso il basso.

 

ciambellone da colazione

Dolci facili e veloci: ecco come farli!

I dolci facili e veloci sono alla portata di tutti, basta capire quanto sia fondamentale la consistenza della parte grassa nelle torte e usarla per ottenere il risultato desiderato:

  • dura > risultato friabile (pasta frolla, pasta sfoglia)
  • morbida > risultato soffice (torte tipo sponge, ciambellone)
  • pomata o liquida > risultato compatto (brownies, base cheesecake)

Meglio il burro o la margarina nei dolci?come fare torte soffici

Sono entrambi emulsioni tra una parte liquida e una grassa, ma danno risultati diversi, perché la margarina in virtù della sua composizione chimica è sempre comunque morbida e spalmabile, anche appena tolta da frigo. Quindi:

  • il burro freddo e duro è più indicato per fare la pasta frolla e l’unico per fare la pasta sfoglia
  • la margarina morbida è più indicata per fare torte soffici perché monta meglio
  • sia burro che margarina sono indicati per dolci dalla consistenza compatta, come brownies, blondies e basi per cheesecake

Vallè c’è torta per te – che cos’è?

vallè per torte

Vallè è un marchio storico del made in Italy: quella che una volta era solo una margarina è oggi un’ampia proposta di condimenti spalmabili:

  • vegetali al 100% (oli e grassi di girasole, cocco, soia e karité)
  • privi di grassi idrogenati e olio di palma

Vallè è la scelta vegana e priva di latticini per fare dolci facili e veloci e torte soffici!

(Post in collaborazione con Vallè)

Guarda anche le 10 regole per fare torte perfettetorta margherita