Biscotti al vino cotto con mandorle e cacao, specialità della Basilicata

Sanno “di Natale” e sono la fine del mondo con il caffè e il tè, e anche con l’amaro a fine pasto.

Difficoltà
facile
Costo
medio
Preparazione
35min
Cottura
10min

La specialità del vino cotto dà vita a questi biscotti facili e profumatissimi che da tradizione si preparano in Basilicata ma che, con alcune varianti nell’uso di spezie e aromi, troviamo anche in altre regioni del Centro e del Sud.

Prodotto dalla bollitura del mosto dopo la vendemmia, il vino cotto ha una consistenza sciropposa ideale nella preparazione dei dolci e in questi biscotti si fonde alla perfezione con il cacao.

Fatene una buona scorta: sono il perfetto regalo di Natale fatto in casa!

Ingredienti per circa 30 biscotti al vino cotto

  • 500g di farina 00
  • 50gr di zucchero
  • 50gr di burro fuso
  • 50gr di mandorle tritate
  • 1 bicchiere e mezzo di vino cotto
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 2-3 cucchiai di estratto di vaniglia fatto in casa
  • scorza grattugiata di mezzo limone
  • 1 pizzico di sale
  • cannella in polvere a piacere
  • cacao in polvere a piacere

Procedimento

L’impasto dei biscotti al vino cotto si prepara come per qualsiasi altro tipo di biscotti: la mia tecnica #senzasbatti è mettere tutti gli ingredienti asciutti nel mixer, avviare per amalgamali tutti, aggiungere quelli umidi, e riavviare fino ad ottenere una palla. In tutto servono 2 minuti.

Se fate a mano, il procedimento è questo:

1. Formate una fontana con la farina, lo zucchero, le mandorle tritate, un pizzico di cannella, la bustina di lievito, l’estratto di vaniglia, il bicarbonato, il cacao, la scorza di limone grattugiata, il sale.

2. Sgusciate le uova al centro della fontanta, unite il burro fuso e amalgamatelo all’impasto.

3. Aggiungete il vino cotto e amalgamatelo all’impasto.

4. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola.

Mettetete la palla di impasto in frigorifero a riposare per 30 minuti (vale per entrambi i metodi).

Infarinate ad un piano di lavoro (l’impasto potrebbe risultare un po’ appiccicoso) e stendete l’impasto con un matterello a uno spessore tra 0,5 e 1 cm.

Con un coltello affilato tagliate l’impasto a rombi regolari (è uno dei trucchi facili per fare biscotti della stessa misura).

Trasferite i rombi su una placca foderata di carta forno o tappetino di silicone e cuocete in forno già caldo a 180ºC per 10-12 minuti circa.

Una volta raffreddati, i biscotti al vino cotto possono essere ricoperti con la classica ghiaccia reale preparata con albume e zucchero a velo, oppure con una glassa più semplice a base di acqua e zucchero a velo (quella che ho usato io).

biscotti al vino cotto glassati
biscotti al vino cotto glassati

I biscotti al vino cotto si conservano per diversi giorni in una scatola di latta o in un barattolo con coperchio.

Potrebbe piacerti anche…

Cakemania, eco food blog di Sasha Carnevali