Confettura di more fatta in casa

Confettura di more fatta in casa
Confettura di more fatta in casa

Si dice che gli uomini nascano cacciatori e le donne raccoglitrici. Senza andare a disturbare le teorie gender, uno dei grandi piaceri dell’estate per una vera cakemaniaca consiste nell’andare per more (e lamponi, susine, fichi, pesche…) e farne la confettura per l’inverno.
La confettura di more in particolare assume un valore di piccolo eroismo, visto che comporta una lotta con ragni, spine e il sole cocente (le more più buone e più grosse stanno sotto il sole, non ci sono storie).
Questa è la ricetta che uso da sempre: meno zucchero rispetto alla classica proporzione 1:1 (molto peso delle more è dovuto ai semini che saranno poi eliminati), e una mela per la pectina naturale.
Se non volete usare la mela, dovrete far cuocere più a lungo la confettura per addensarla; ma è un po’ un peccato perché più cuoce, più perde il sapore della sua frutta di base.

Guarda anche i 10 trucchi per fare marmellate e confetture perfette!marmellata-facile

Ricetta della confettura di more fatta in casa

More appena colte, pronte per essere trasformate in confettura
More appena colte, pronte per essere trasformate in confettura

Ingredienti per 800gr finali di confettura:
1000gr more
750gr zucchero semolato
150gr mela non trattata tagliata a pezzi, buccia e torsolo

Metodo:
Prima di cominciare lavate con acqua caldissima e sapone i barattoli e i tappi che userete per conservare la confettura.
Un passaggio in lavastoviglie alla massima temperatura va benissimo.
Lasciateli scolare e asciugare capovolti.
Mettete le more lavate e private degli eventuali piccioli in una pentola dal fondo spesso insieme allo zucchero e alla mela tagliata a pezzi.
Fate andare per circa 45 minuti su fuoco dolce, mescolando soprattutto all’inizio per non fare attaccare la confettura al fondo della pentola.
Farà una schiuma rossastra, ma non preoccupatevi: alla fine avrete la vostra bella confettura color mora.
Passate quindi al setaccio oppure al mulinello (usando il disco i con buchi più piccoli) la frutta cotta in modo da eliminare i semini delle more. Non frullate!

confettura di morepassata al mulinello
La confettura di more, come quella di lamponi, deve essere passata al mulinello per eliminare i semi

A questo punto potete giudicare la consistenza della confettura prendendone un cucchiaino e versandolo su un piatto: quando si sarà raffreddata potrete giudicare se è abbastanza densa.
In caso fosse ancora troppo liquida, rimettetela su fuoco basso e lasciatela ritirare ancora per qualche minuto, questa volta mescolando sempre.
Prima di imbarattolarla dovrete comunque riportarla a bollore per questioni igieniche.
Versatela quindi velocemente nei barattoli usando un imbuto tagliato a tronco di cono (come in foto) per facilitare l’operazione senza sporcare con colature.

come versare marmellata calda nei barattoli
Usate un imbuto tagliato per aiutarvi a versare la confettura calda nei barattoli

L’imbuto vi permetterà anche di maneggiare il meno possibile la confettura di more calda, che è terribilmente ustionante a causa dello zucchero bollente.
Chiudete immediatamente i barattoli via via che li riempite e capovolgeteli.
Andranno sottovuoto raffreddandosi; per una ulteriore misura di sicurezza, lasciateli avvolti in una coperta per rallentare il processo.
Il giorno dopo li troverete pronti ad affrontare un anno in dispensa e a portare un po’ di sole estivo alle colazioni invernali.

Ricordate sempre di etichettare le vostre conserve per sapere quando le avete fatte! Io uso le etichette stacca-attacca personalizzabili di Stickets, rimangono perfette nonostante la lavastoviglie e la bollitura, ma basta pelarle via quando volete cambiarle. Geniali!
Ricordate sempre di etichettare le vostre conserve per sapere quando le avete fatte! Io uso le etichette stacca-attacca personalizzabili di Stikets, rimangono perfette nonostante la lavastoviglie e la bollitura, ma basta pelarle via quando volete cambiarle. Geniali!

Puoi usare questa ricetta per fare una buona crostata: ecco la ricetta (e non serve nemmeno il matterello!)

Crostata di more fresche
Crostata di more fresche

Lascia il tuo voto