Monkey bread o pull-apart bread, ricetta originale americana

Il Monkey bread è un dolce divertente già dal nome: soffice, burroso e profumato alla cannella, tutto americano e da mangiare con le mani!

Difficoltà
media
Costo
medio
Preparazione
8h
Cottura
40min
Monkey bread ricetta Zoë François

No so se vale anche per voi, ma a me il monkey bread dà allegria già dal nome: è un dolce ormai entrato nella tradizione americana e al quale è difficile resistere per quel suo profumo di burro, zucchero e cannella. Il suo aspetto è inconfondibilmente buffo: sembra che ci chiami a staccarne un boccone con le mani (non a caso si chiama anche pull-apart bread, cioè pane da “smontare” pezzo per pezzo).

Forse il senso del suo nome sta proprio nell’allusione a come mangiano le scimmie (e a volte i bambini… e i grandi!), quando con mani veloci e ingorde portano qualcosa di così squisitamente dolce e appiccicoso alla bocca 🙂

Monkey bread: il dolce preferito del presidente Reagan

Non si conoscono esattamente le origini del monkey bread: la versione poco dolce e senza cannella è diventata popolare in California intorno al 1940, ma solo negli anni ’70 ha iniziato a diffondersi negli Stati Uniti come lo conosciamo oggi. Come racconta il New York Times, era il dolce natalizio preferito da Ronald e Nancy Reagan: per tradizione di famiglia lo compravano da Sandy’s Bakery a Los Angeles sulla via del loro ranch (vi ricorderete che prima di diventare presidente, Reagn era stato un divo del cinema western…); tradizione che mantennero una volta insediatisi alla Casa Bianca, dove lo facevano preparare anche regalarlo agli ospiti. Vien solo da chiedersi se anche nelle occasioni ufficiali lo avranno mangiato con le mani!

Ronald e Nancy Reagan
Fonte: National Archives

C’è poi chi lo considera una variante dei “Parker House Rolls” (panini burrosi croccanti fuori e dal cuore morbido nati nell’omonimo hotel bostoniano a fine Ottocento, e diventati presto famosi in tutti gli Stati Uniti); e chi lo associa alla Hungarian Coffee Cake, la torta ungherese al caffè della tradizione ebraica.

© Aimee Tucker

A me ricorda Ben Grimm, “La Cosa” dei Fantastici Quattro: guardate le foto qui sotto e ditemi se non ho ragione!!

Ben Grimm
Ho passato l’infanzia a giocare alla Donna Invisibile dei Fantastici Quattro, e La Cosa mi ha sempre fatto un’enorme tenerezza…
monkey bread sfornato
La torta-Cosa

Ma insomma, cos’è il monkey bread?

Praticamente dei donut senza buco, alla cannella, appiccicati gli uni contro gli altri.

La sua base è una sorta di pan brioche che al momento della preparazione viene suddiviso in porzioni grandi come palline da golf da sistemare nello stampo senza una disposizione particolare: da qui il suo aspetto da “brutto ma buono” (come Ben Grimm), che esce dal forno già porzionato.

Questa è la versione della pastry chef americana Zoë François (su Instagram è @zoebakes), tratta dal suo libro “Holiday and Celebration Bread in Five Minutes a Day: Sweet and Decadent Baking for Every Occasion” “.

Ingredienti per l’impasto del monkey bread

  • 500gr di farina
  • 170gr di acqua tiepida
  • 170gr di uova (equivalenti all’incirca a 6 uova grandi)
  • 170gr di burro
  • 85gr di miele
  • 8gr di sale fino
  • 5gr di lievito secco

Per dolcificare le palline di impasto:

Metodo per preparare l’impasto

  1. Unite acqua, lievito, sale, uova e miele e il burro fuso in una ciotola.
  2. Unite la farina senza impastare, mescolando con la frusta danese o con un cucchiaio o usando l’impastatrice dotata di gancio (l’impasto sarà molto morbido, non cercate di lavorarlo ora).
  3. Copritelo con un coperchio o un piatto (non chiudete ermeticamente) e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per circa 2 ore.
  4. Passato questo tempo mettetelo in frigorifero per almeno 3 ore.

Potrete usare l’impasto per il monkey bread quando si sarà completamente raffreddato e al massimo entro 5 giorni.

Al momento di usarlo, impastatelo per qualche minuto dandogli la forma di una palla e mettetelo a riposare per circa 90 minuti in una ciotola coperta da un telo o da pellicola per alimenti.

Metodo per preparare il Monkey bread

  1. Imburrate abbondantemente uno stampo per torta o ciambella.
  2. Spolverizzate l’impasto con un po’ di farina.
  3. Sciogliete 25gr di burro e versatelo in una ciotolina.
  4. In un’altra ciotolina unite la cannella allo zucchero.
  5. L’impasto vi sembrerà troppo bagnato per essere lavorato, ma voi lavoratelo con un tarocco: dividete l’impasto in pezzi e ricavatene delle palline, ognuna da passare prima nel burro fuso e poi nello di zucchero alla cannella.
porzioni impasto per monkey bread
Se l’impasto è un po’ appiccicoso imburrate leggermente le mani: non si attaccherà e sarà più facile manipolarlo.

6. Passate ogni pallina nel burro e poi nello zucchero alla cannella fino a coprirle uniformemente.

impasto burro e zucchero

7. Disponete tutte le palline di impasto nello stampo e lasciate lievitare ancora per 1 ora.
8. Preriscaldate il forno a 180°.

impasto nello stampo
Non c’è un ordine preciso per disporre le palline di impasto, ma se l’ultimo strato è uniforme l’estetica sarà migliore al momento di capovolgere il Monkey bread.

9. Unite il resto del burro, lo zucchero alla cannella, lo zucchero di canna e l’estratto di vaniglia in una ciotola e cospargete il composto sull’impasto in modo uniforme facendolo colare anche tra gli spazi.

burro zucchero e cannella
Crepi l’avarizia!! Perché non aggiungere altri 5 miliardi di calorie??
Monkey bread nello stampo
Facendo il monkey bread non si spreca nulla…
tarocco per impasto monkey bread
… grazie al tarocco che raccoglie anche l’ultima briciola.

10. Infornate per 40 minuti finché tutta la superficie non sarà caramellata; appoggiando lo stampo su una teglia eviterete che il forno si sporchi con eventuali schizzi e traboccamenti di zucchero fuso.

monkey bread sfornato

11. Aspettate 5 minuti prima di capovolgere il monkey bread su un piatto da portata.

Qualche variazione sul monkey bread…

Il monkey bread sarà strepitoso se metterete una manciata di noci pecan sul fondo dello stampo prima di riempirlo con le palline di impasto.

Se amate giocare con le spezie potete ridurre la quantità di cannella e mescolare allo zucchero un punta di cucchiaino di noce moscata o di cardamomo. Procedete con piccole quantità per trovare la dose adatta ai vostri gusti.

Monkey bread ricetta Zoë François
Zoë lo fa quadrato, io a ciambella. Quale vi piace di più?

Potrebbe piacerti anche…

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!