L’originale Bircher muesli – come si fa

Il Bircher muesli è una colazione sanissima, che copre tutte le basi nutrizionali in una sola ciotola. E ovviamente è anche molto buona, sennò non starebbe su Cakemania!

Difficoltà
facile
Costo
medio
Preparazione
10min
Cottura
0min
Bircher muesli
Yogurt, mela, nocciole, fiocchi d’avena: la base del Bircher muesli

Da bambina odiavo i fiocchi di avena (quando mia madre non aveva voglia di cucinare era “porridge night”) e proprio non mi piaceva la mela, soprattutto grattugiata (colpa del refettorio delle suore).

Poi ho scoperto quanto mi piace il “Bircher muesli”, ricetta inventata dal nutrizionista svizzero Maximillian Bircher-Benner all’inizio del ‘900 come parte delle sue cure da sanatorio di montagna.

Gli ingredienti del Bircher muesli

come si fa bircher muesli

Sono del tipo che possiamo avere sempre in casa senza temere scadenze vicine:

  • yogurt
  • fiocchi di avena
  • mela grattugiata, con la buccia (deve essere non trattata)
  • frutta secca mista
  • cannella (facoltativa)

Come si fa il Bircher muesli: la ricetta

come si fa bircher muesli

Il Bircher muesli è una colazione sanissima, che copre tutte le basi nutrizionali in una sola ciotola.

Si può fare in due modi:

  1. mettendo in ammollo i fiocchi di avena la sera prima, con yogurt, o acqua, o latte o succo di mela, e unendoli con gli altri ingredienti al momento della colazione – questo è il metodo originale degli “overnight oats” (avena della sera prima) per chi ama i propri cereali morbidi
  2. mettendo tutto insieme al momento della colazione per mantenere la croccantezza (è quello che preferisco io – dato il porridge di cui sopra!)

Bircher-Benner è stato un pioniere del nutrizionismo moderno: la sua idea era introdurre quanta più frutta possibile nella dieta dei suoi assistiti, a cui prescriveva anche di passare tempo all’aria aperta facendo esercizio fisico.

Il Bircher muesli può ovviamente essere variato con le disponibilità delle stagioni (io d’estate lo faccio con pesche e albicocche), molti aggiungono del cioccolato fondente a pezzetti, cocco (non molto filologico con la Svizzera dei primi ‘900, ma buonissimo), bacche di goji etc.

A proposito di Svizzera: tra le alpi, adesso questo piatto completo viene consumato spesso anche a pranzo e a cena. E con le disponibilità odierne, pimpato con frutti di bosco, yogurt confezionati alla frutta e anche… panna montata!

yogurt con frutta
Manca solo l’avena…

Una cosa che possono fare tutti, è sfruttare la guida dello yogurt fatto in casa senza yogurtiera: è facilissimo, buonissimo, si risparmiano soldi e tantisismi imballaggi! Da provare almeno una volta!

yogurt in cocotte
Yogurt fatto in casa senza yogurtiera